pdfBilancio 2016

pdf Bilancio 2015

pdf Bilancio 2014

pdfBilancio 2013

pdf Bilancio 2012

pdf Bilancio 2011

 

 

SAYWA per Epale

Con il Comune di capachica e del partner Instituto Mallku Perú: si lavora con i beneficiari  sulla preparazione del logo e dello slogan dell'impresa, al fine di migliorare la promozione dei servizi e dei prodotti; si parla di tutela dell'ambiente e si rafforzano le capacità linguistiche (in lingua inglese) per accogliere i visitatori internazionali.

 

Articolo inviato da Martina Blasi  e pubblicato su Unità Epale Italia la piattaforma Europea online dedicata alla formazione degli adulti che abbraccia il settore dell'apprendimento formale e informale.

Il progetto SAYWA (link is external): confines de legalidad laboral entre Perù y Bolivia (link is external), finanziato da EuropeAid, è un progetto transfrontaliero della durata di 3 anni il cui obiettivo generale è contribuire alla lotta per l'eliminazione della povertà, in particolare promuove il lavoro autonomo per 240 persone, tra donne e giovani indigeni e migranti dipendenti da attività di economia informale o sommersa nelle province di confine di Perù e Bolivia (Puno, Lampa e Tiahuanacu).

Il progetto ha tra i partner Tamat Ong (link is external) - organizzazione con sede a Perugia che coordina e realizza diversi progetti di cooperazione transnazionale a livello europeo, nell’ambito dell’Educazione Permanente degli Adulti, della Cultura, dei Diritti Umani e dell’Ambiente-, la municipalità di Tiahanuacu (Bolivia) e le due associazioni peruviane ACOFAPE (link is external) – associazione coordinatrice di familiari di peruviani migranti e rientrati in e dall’Europa - e MALLKU (link is external) – istituto per lo sviluppo sostenibile.

In particolare il progetto, attraverso diversi gradi - formazione, supporto economico e tutoraggio- contribuisce al passaggio dall’economia informale alla formale di:

  • 130 donne quechua e aymara che si dedicano alla vendita di prodotti artigianali o a servizi quali alloggio e ristorazione nel mercato informale
  • 80 giovani quechua e aymara esclusi dai benefici economici e occupazionali per mancanza di formazione e che lavorano nel mercato informale all'interno di reti di trafficanti o nel settore dei trasporti con moto taxi, o piccole imbarcazioni senza alcun sistema di protezione.
  • 30 migranti rientrati in Perù e Bolivia ed esclusi dal mercato del lavoro: l’entusiasmo del rientro si blocca di fronte alla mancanza di opportunità: per età e per la condizione di identità transnazionale
  • 5 associazioni di interesse: che hanno bisogno di instaurare un dialogo con le autorità e di essere rafforzate per riuscire ad influenzare le politiche locali e "giocare" un ruolo fondamentale come attori e promotori di un sistema di protezione sociale per i gruppi che rappresentano, legati alla economia informale.

Nell’ottica di cooperazione territoriale Perù- Bolivia e di una strategia di crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, il progetto SAYWA (link is external) prevede l’istituzionalizzazione di un circuito turistico nelle aree che si sviluppano lungo la Riserva Nazionale Lago Titicaca. Il circuito denominato Ruta Saywa avrà poi una rete internazionale che lo supporti e lo pubblicizzi.

EuropeAid - Sviluppo e cooperazione - è una Direzione generale (DG) della Commissione Europea incaricata di elaborare le politiche di sviluppo dell'UE e fornire aiuti mediante programmi e progetti in tutto il mondo finanziati dal bilancio comunitario e dal Fondo europeo di sviluppo (FES). In quanto soggetto attivo e proattivo nel settore dello sviluppo, Europeaid promuove il buongoverno, la democrazia, i diritti umani, lo sviluppo umano ed economico ed affronta questioni universali, quali la lotta contro la fame e la conservazione delle risorse naturali.

Usiamo cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.