13 feb 17

foto: da destra Maurizio Schmidt, regista e autore e Piero Sunzini, direttore Tamat Ong

Lunedi’ 13 febbraio presso la biblioteca dell’Agenzia Umbria Ricerca si e’ tenuto il primo incontro del comitato d’indirizzo del progetto RASAD - Reti d’Acquisto per la Sicurezza Alimentare con il supporto della Diaspora burkinabè d’Italia progetto triennale co-finanziato dalla nuova Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo .Una giornata di lavori densa di incontri, interventi e riflessioni su attivita’, sfide e approccio al lavoro per rafforzare la rete per la sicurezza alimentare costruita nel quartiere periferico di Cissin Ouagadougou/Burkina Faso con il progetto RASA, alla costruzione di nuove reti.

Tra queste: a Koubrì dove costruiamo insieme a Watinoma, associazione creata nel 2004 da migranti burkinabè e italiani, in sinergia con il loro lavoro e progetti in Burkina Faso (//www.flickr.com/photos/133281424@N06/albums/72157672323757921">La Scuola di Watinoma a Koubrì ; Bio x tutti con il contributo di Fondazioni For Africa Burkina Faso ; e la Maison des Arts et Culture); con Bambini nel Deserto ONLUS lavoriamo per potare “il sole che irriga” a favore di 600 agricoltori nei comuni rurali di Koubri, Komsilga, Komki Ipala; con Psicologi per i popoli nel Mondo mettiamo in relazione supporto psico-sociale a interventi di aiuto e cooperazione internazionale per lo sviluppo di programmi volontari di rientro e supporto tecnico alla formazione e al capacity building degli operatori sul campo; con ENEA lavoriamo con gli agricoltori e sul rapporto tra pesticida e pianta e valorizziamo conoscenze pedologiche attraverso collaborazioni con l’Institut de l'Environnement et des Recherches Agricoles (INERA) del Burkina Faso; e con Regione Umbria e la nuova dirigente ai Rapporti Internazionali e Cooperazione, Anna Ascani, mettiamo la nostra regione sulla mappa della nuova cooperazione italiana per costruire una rete di cooperazione territoriale facendo leva su competenze e risorse tecniche proprie del nostro territorio in agricoltura, ambiente e salute.

Con il regista Maurizio Schmidt ritorniamo ad alcune immagini del docu-film RASA collante di relazioni umane, di un viaggio, di una partenza, di un ritorno, e lo slancio come lo scatto della vita di tornare in Burkina Faso per RASAD e a Koubrì con sguardo solidale con gli altri a raccontare la vita. Queste le immagini che Maurizio ha ellegoricamente assegnato ad una "busta a" e “busta b” in una riflessione generale su immagini e seinsibilita’ sociale, immagini e documentazione ("busta a") e immagini che incrociano la vita ("busta b") come una lancia libera e il nostro compito quello di andare avanti e scattare magari mettendoci all’altezza dei bambini.

Per rivedere alcuni degli interventi clicca qui.

Il prossimo appuntamento con RASAD luglio 2017 con l’evento di lancio a cura di Regione Umbria. Presto tutti gli aggiornamenti.

Piero Sunzini, direttore di Tamat Ong racconta la storia di RASA all’interno della rubrica PASS TV di Comunità su Tef Channel. Per vedere il programma clicca qui.

Agisci e Partecipa #RASAD

Usiamo cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.