pdfBilancio 2016

pdf Bilancio 2015

pdf Bilancio 2014

pdfBilancio 2013

pdf Bilancio 2012

pdf Bilancio 2011

 

 

Una piccola curiosità “botanica”: l’albero di Tamat

 logo tamat

Perché proprio un albero rappresenta la nostra Organizzazione?

L’albero è segno di vita, di crescita... La crescita di un seme che, con pazienza, si è sviluppato grazie al nutrimento della terra.

Tamat è un albero del Sahel, un’Acacia Seyal nella lingua Tamahaq (lingua dei Tuareg).

Il nostro impegno è nato difatti in ambito agricolo in questa terra e proprio quel seme che abbiamo piantato ci ha permesso di coltivare e far fiorire quello che siamo adesso.

Nello specifico, per chi fosse curioso, vi proponiamo una piccola parentesi botanica.

L’Acacia seyal è un albero di medie dimensioni, con una caratteristica corteccia verdastra o rossiccia pallida e una corona dalla cima piatta; produce fiori gialli che crescono in raggruppamenti di forma arrotondata.

Insieme ad altri tipi di acacie, l’Acacia Seyal costituisce una fonte importante di gomma arabica, una miscela complessa di polisaccaridi e glicoproteine che viene utilizzata soprattutto nell’industria alimentare, come stabilizzatore.

La cosa che più ci è piaciuta del Tamat è che è un piccolo albero dalle mille risorse: in tempi di carestia, benché non molto appetibile, può essere utilizzato per alimentare il bestiame; i suoi rami spinosi servono per costruire recinti e il suo tronco può essere bruciato per cucinare.

Usiamo cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.