pdfBilancio 2016

pdf Bilancio 2015

pdf Bilancio 2014

pdfBilancio 2013

pdf Bilancio 2012

pdf Bilancio 2011

 

 

Comunita educanti1

Gli allievi della scuola di Koubri in visita a Loumbila alla fattoria Napoko dell'agronomo Moussa per imparare, sperimentandola, che cos'è l'agricoltura biologica e l'agroecologia.

Progetto BioxTutti di Watinoma e Fondazioni for Africa

foto: Fondazioni for Africa.

 

Tamat Ong rende noto di aver presentato il progetto "Comunità educanti: risposta collettiva al fenomeno dell'abbandono scolastico" nell'ambito del Fondo gestito dall'impresa sociale Con i Bambini. Nello specifico si tratta di un progetto rivolto al bando promosso e dedicato all'adolescenza (11-17 anni) per il contrasto della povertà educativa minorile, un progetto destinato al sostegno di interventi sperimentali finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Gli elementi innovativi del progetto si fondano sulla creazione di Distretti, su spazi di co-working e FabLab, su metodologie utilizzate nei workshop e sull'inclusione diretta delle famiglie. In questo contesto le Istituzioni e le scuole avranno un ruolo decisivo nelle fasi di identificazione dei soggetti a rischio. I workshop poi non saranno rivolti esclusivamente agli adolescenti, ma anche agli educatori al fine di garantire un effetto moltiplicatore delle attività formative. I principali ambiti di intervento delle attività formative previsti in ciascuno degli spazi di co-working saranno FabLab (frese, stampanti 3D, taglio laser), scuola di mestieri (abbigliamento, acconciatore, falegnameria, meccanica, grafica, ristorazione, ceramica) e scuola delle arti (musica, pittura, scultura, teatro, fotografia, grafica). Nei vari distretti di associazioni culturali ed artistiche, l'arte e la cultura avranno un ruolo centrale per esaltare attraverso laboratori pratici le competenze "nascoste" degli adolescenti. La cittadinanza attiva e la consapevolezza delle opportunità che scaturiscono dall'agire sociale sono spesso uno strumento importante per motivare gli adolescenti e renderli sensibili nei confronti della comunità in cui vivono. Il progetto, di cui èTamat Ong è capofila, vede come partner coinvolti ANCI Umbria, IIS Istituto Patrizi Baldelli Cavallotti, IC Tortoreto, Marche Solidali, Fiorivano le viole, Farm Studio Factory, Officina Operaia GO Bufalini, Comune di San Giustino, Comune Città di Castello, Comune San Ginesio, Cooperativa Sangiustinese

 

 

 

Usiamo cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.