pdfBilancio 2016

pdf Bilancio 2015

pdf Bilancio 2014

pdfBilancio 2013

pdf Bilancio 2012

pdf Bilancio 2011

 

 

GMA

Quartiere di Cissin: Champ de la Ville e Maison de la femme dal progetto RASA 

Il 16 ottobre di ogni anno la FAO celebra la Giornata Mondiale dell'Alimentazione per commemorare la fondazione dell'Organizzazione nel 1945. In occasione di tale ricorrenza, il Dipartimento di Scienze Agrarie, Ambientali e Alimentari di Perugia (DSA3), ha organizzato un incontro volto alla sensibilizzazione ed alla mobilitazione per chi soffre la fame e per garantire sicurezza alimentare e diete nutrienti per tutti. Si parlerà del fenomeno delle migrazioni in Europa, insieme al professor Raspadori (del Dipartimento di Scienze Politiche) e al professor Santucci (del DSA3). Il tema verrà poi approfondito con gli ultimi aggiornamenti di Marc Arno Hartwig, leader del Migration support team Italia - DG Migrazione e Affari interni, Commissione Europea. All’interno di tale contesto Tamat darà un contributo divulgativo: verrà proiettato il film documentario, girato in Burkina Faso (regia di Maurizio Schmidt, anno 2016, durata 48’), sulle attività del progetto RASA.

La popolazione del Burkina Faso affronta quotidianamente problemi determinati dalle emergenze climatiche e ambientali, dal degrado del territorio, dalla volatilità dei prezzi degli alimenti, dall’assenza di adeguate risorse destinate alle politiche di sviluppo. Le donne e i bambini sono i più esposti alla sottoalimentazione, in quanto spesso non dispongono di mezzi propri per procurarsi il cibo ma dipendono dal lavoro del padre di famiglia, quasi sempre precario e privo di garanzie. La malnutrizione, associata alle condizioni di vita malsane, è la prima causa di molte delle malattie che colpiscono i neonati ed i bambini, riducendo la loro speranza di vita, e la regolare crescita del bambino e il suo sviluppo.

Rete di Acquisto per la Sicurezza Alimentare” (RASA) nel periodo 2015-2016 ha permesso l’avvio di micro-imprese per 60 donne del quartiere di Cissin, la creazione di lavoro per 40 giovani disoccupati, la realizzazione di un programma sull’educazione alimentare per 50 famiglie. Ha dato sostegno a 320 orticoltori nei comuni rurali di Koubri, Komki Ipala e Komsilga e ha visto la realizzazione del ristorante comunitario pedagogico “La Jardinière”.

GMA2

quartiere di Cissin: La Jardinière

Tamat crede fermamente nella possibilità di contribuire collettivamente agli obiettivi FAO di Sviluppo Sostenibile (SDG2), per raggiungere Fame Zero entro il 2030:

“Il diritto al cibo è un diritto umano basilare e investire in sistemi di alimentazione sostenibili e sviluppo rurale significa affrontare alcune delle principali sfide globali, dal nutrimento della popolazione mondiale in crescita alla protezione del clima globale, ed affrontare alcune delle cause alla base della migrazione e del dislocamento”

Vi aspettiamo per discuterne insieme presso l’Aula Magna del DSA3 (Borgo XX Giugno, 74 - Perugia) lunedì 16 ottobre 2017 alle ore 11.30.

 

scritto da Giorgia Giordani

Stagista Tamat

Laureanda Università di Perugia Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali

Usiamo cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.