pdfBilancio 2016

pdf Bilancio 2015

pdf Bilancio 2014

pdfBilancio 2013

pdf Bilancio 2012

pdf Bilancio 2011

 

 

foto 1 Tamat con Principe Alberto II di Monaco da sinistra in piedi: Simon Nacoulma (ICCV) Denisa Savulescu (Tamat) Principe Alberto II di Monaco, Pauline Aïcha Zoeringre (ICCV) e Neerbewendin Kouad (ICCV) in basso da sinistra - Arnaud Salambere (agronomo RASAD) e Joseph Ouedraogo (responsabile progettazione RASAD)

“Grazie mille per il lavoro che svolgete in questo paese!” – queste le parole rivolte dal Principe Alberto II di Monaco alla capo progetto di RASAD, Savulescu R. Denisa, durante l’inaugurazione del Centro di Formazione Polivalente di Loumbila (CFPL) a 20 km a nord-est della capitale Ouagadougou , avvenuta il 12 gennaio 2018.

La visita ufficiale della coppia principesca di Monaco in Burkina Faso, iniziata il giorno 10 gennaio, si è conclusa con la partecipazione di quest’ultima all’inaugurazione del CFPL. Il Centro, frutto della collaborazione tra la Croce Rossa Burkinabè e quella Monegasca – di cui sua maestà Alberto II è presidente, mira a diventare un punto di riferimento in materia di formazione in primo soccorso per tutta l’Africa Occidentale.

foto 2 Tamat con Principe Alberto II di Monaco

Nel corso della mattinata, varie personalità – tra le quali il presidente della Croce Rossa Burkinabè M Dénis Bakyono, il presidente del Burkina Faso Roch Mark Christian Kaborè, e lo stesso principe Alberto II – sono intervenute sottolineando il ruolo del CFPL nella formazione in primo soccorso e di futuri attori del settore umanitario, e più in generale l’importanza della cooperazione internazionale allo sviluppo. Particolare accento è stato posto sull’aspetto umanitario-comunitario del Centro, rappresentato dalla realizzazione di un sito orticolo nell’incinta del Centro nel quadro del partenariato Tamat – Croce Rossa Burkinabè – Croce Rossa Monegasca. Il sito orticolo mira a migliorare le condizioni socio-economiche di circa 120 famiglie di piccoli agricoltori locali, attraverso la formazione su tecniche di agro-ecologia e micro-finanza, l’erogazione di micro-credito, l’assistenza tecnica continua, il sostegno alla commercializzazione dei prodotti e la realizzazione di un pozzo alimentato ad energia fotovoltaica.

foto 3 Tamat con Principe Alberto II di Monaco

L’inaugurazione è proseguita con una serie di brevi presentazioni delle diverse sezioni che compongono il CFPL – l’aerea ristorazione, l’area alberghiera, il sito orticolo, il campo fotovoltaico. All’interno del perimetro orticolo il corteo presidenziale e principesco è stato accolto dalla squadra di lavoro di RASAD. La capo progetto ed il coordinatore di ICCV/Nazemse hanno brevemente esposto il progetto e ufficialmente ringraziato, a nome della popolazione locale, la Croce Rossa Monegasca ed il suo presidente per l’impegno nel sostenere la comunità locale. La visita del sito è proseguito con la dimostrazione della realizzazione di una “butte sandwich”, tenuta dagli agronomi di progetto, M Moussa Ouedraogo e M Arnaud Salambere.

RASAD, e più precisamente il sito di progetto di Loumbila, non rappresenta solo il partenariato tra 3 organizzazioni che operano nel settore umanitario, ma l’impegno di tre Stati – Monaco, Italia e Burkina Faso – a migliorare le condizioni di vita della popolazione burkinabé. Il progetto “De Milan 2015 à Loumbila 2018” nasce in Italia nel corso dell’Esposizione Universale, e prende forma in Burkina Faso grazie anche alla collaborazione con l’Italia, rappresentata in questo caso da Tamat e dall’Agenzia Nazionale per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS).

 


Usiamo cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.