pdfContributi Ricevuti dalle Pubbliche Amministrazioni Anno 2017

pdfBilancio 2016

pdf Bilancio 2015

pdf Bilancio 2014

pdfBilancio 2013

pdf Bilancio 2012

pdf Bilancio 2011

 

 

IMG 9771

Llachòn, vicino Capachica, lago Titicaca: area interessata dal progetto Saywa, confines de legalidad laboral entre Perù y Bolivia e, a partire da questi giorni, dalla ricerca applicata dell'Università di Plymouth

Nuove vie di sviluppo per il progetto Saywa. Ricerca e cooperazione allo sviluppo si incontrano sulle sponde del lago Titicaca per studiare le dinamiche dell’economia informale e dello sviluppo delle micro-imprese rurali nell’ambito del turismo rurale comunitario.

Saywa, confines de legalidad laboral entre Perú y Bolivia, il progetto transfrontaliero Perù-Bolivia finanziato da EuropeAid con il programma Investing in People imbocca nuovi percorsi di sviluppo, dove a fare da perno è la relazione ricerca e cooperazione allo sviluppo.

Già nel 2016 Tamat ha coinvolto gli istituti di ricerca, iniziando una collaborazione con l’Università Peruviana Unión (UPeU) ed il Consejo Nacional de Ciencia, Tecnología e Innovación Tecnológica. Firmando una convenzione, La UpeU e Tamat hanno posto un accento innovativo al progetto, lavorando in sinergia per applicare le ICT al contesto locale: come utilizzare le reti sociali ed il web per supportare i piccoli imprenditori rurali dei municipi di Lampa, Pucara, Capachica, le isole Uros e Tiahuanacu? Questo il presupposto, il paradigma di base della collaborazione, fondato sul riconoscimento che il web aiuta la relazione diretta tra piccole realtà e turisti, promuovendo un turismo guidato e gestito per mano delle comunità, senza intermediari.

 

selva sur edgar

 Selva Sur Edgar, uno dei piccoli imprenditori rurali di Saywa, il progetto che contrasta l'economia informale 

Da questa settimana una nuova collaborazione si aggiunge al team di Saywa: quella con il Futures Entrepreneurship Centre della Business School dell’Università di Plymouth. In particolare, il Centro svolge attività di ricerca interdisciplinari e promuove opportunità di formazione imprenditoriale, al fine di sostenere un’imprenditorialità responsabile e la costituzione di network a livello locale e globale.

Offrire opportunità e stimolare la crescita; formare una mentalità imprenditoriale, che affronti problemi socio-economici attraverso la ricerca applicata, incentivando l'innovazione: sono questi gli obiettivi principali del Centro. Obiettivi importanti per il progetto Saywa, che supporta lo sviluppo socio-economico di microimprese rurali attraverso il turismo comunitario nei municipi del Lago Titicaca in Perù e Bolivia, e proprio in virtù dei quali l’Università di Plymouth e Tamat si sono incontrate.

La dimensione empirico-sperimentale universitaria con quella della cooperazione allo sviluppo si uniscono. La ricerca si applica al turismo rurale comunitario in Perù e Bolivia, per studiare e comprendere le dinamiche dell’economia informale, in uno dei territori a più alta percentuale di informalità.  

 

Saywa, confines de legalidad laboral entre Perú y Bolivia, è un progetto implementato da Tamat in collaborazione con due autorità locali – le Municipalità di Capachica (Perù) e di Tiahuanacu (Bolivia) - l’associazione peruviana coordinatrice di familiari di peruviani migranti e rientranti in e dall’Europa (ACOFAPE) e l’Istituto per lo sviluppo sostenibile, peruviano, MALLKU.

 

Mappa SAYWA Peru BoliviaLa mappa del progetto transfrontaliero Saywa: il lago Titicaca, situato tra Perù e Bolivia, e le due autorità locali coinvolte 

   

Usiamo cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.