alt

 

 

La missione di Tamat è iniziata nel migliore dei modi. Il progetto “la Dignità ha il Volto di Donna” (DVD), cofinanziato dall’ ”8permille della Chiesa Valdese”,  realizzato in collaborazione con l’ONG LeTonus di Kati, città di 60.000 abitanti nell’immediate vicinanze della capitale Bamako, sta realizzando le attività previste.

 

Il progetto è stato avviato all’inizio dell’anno con l’identificazione di due associazioni di donne, l’una a Kambila in zona rurale; l’altra a Kati in zona urbana. E’ continuato con la formazione e la condivisione della strategia del microcredito concesso ai due gruppi. Con l’arrivo della stagione delle piogge, sta continuando con l’avvio delle attività di terreno.

 

L’obiettivo del progetto è quello di rafforzare le attività “core” dei due gruppi attraverso la concessione di microcredito: lo sviluppo dell’orticoltura, da una parte, la produzione/vendita di prodotti alimentari trasformati,  dall’altra.

 

Nel perseguimento della sovranità alimentare, Tamat e LeTonus stanno sostenendo la possibilità che i due gruppi, localizzati a 12 km di distanza, possano lavorare insieme. Le une garantendosi l’approvvigionamento di derrate alimentare da trasformare, che soddisfino i fabbisogni dell’intera annata; le altre garantendosi un mercato sicuro dove vendere tutta la produzione.

 

Un approccio “gagnant-gagnant” come dicono da queste parti. Se ne è discusso nella riunione del Consiglio d’Amministrzione di LeTonus nel quale è stato invitato anche il direttore di Tamat. Si è approfittato di questa occasione anche per approfondire ipotesi di nuovi progetti da programmare insieme.

Pin It