PERUGIA – Il progetto è “INSIDE AUT – Reti e sentieri verso l’integrazione” ed è finanziato a valere sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione del Ministero dell’Interno 2014-2020 (PROG-3284). Una grande sfida per Tamat che sta coordinando il progetto.

“INSIDE AUT”, i cui luoghi di intervento sono l’Umbria, le Marche, l’Emilia-Romagna, la Lombardia, il Lazio, la Campania, la Puglia e la Sicilia, ha una durata di 24 mesi e si propone di facilitare l’uscita dai servizi di accoglienza di 100 beneficiari della protezione internazionale, favorendone il percorso di autonomia alloggiativa e promuovendone l’inserimento lavorativo e sociale, da una parte attraverso la pianificazione e l’attuazione di percorsi formativi e di lavoro individualizzati e coerenti con le attività già svolte nell’ambito dei progetti di accoglienza, dall’altra attraverso attività di socializzazione e scambio con le associazioni di volontariato o di promozione sociale presenti sul territorio per valorizzare le dinamiche di inclusione.

Nei giorni scorsi si sono svolti anche a Perugia incontri con alcuni beneficiari del progetto, Ibrahim e Fofana (nelle foto), il primo supportato nel processo di ricongiungimento e ottenimento del nulla osta (inclusione sociale), il secondo nella ricerca di una casa (inclusione abitativa).

Azioni concrete, quindi, per potenziare la rete di collaborazione sia a livello territoriale, sia a livello nazionale, per dare risposte alle comunità e realizzare autonomia alloggiativa, lavorativa e sociale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi