Home > news > LABORATORIO DI PRESENTAZIONE DEI RISULTATI DEL PROGETTO RIIBO

Il 15 giugno 2023, il Centro avicolo Nomgana, ha aperto le porte al laboratorio di presentazione dei risultati del progetto Riibo BF, sostegno alle produzioni avicole per la sicurezza alimentare in Burkina Faso Rif. 134/19, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana, il Fondo 8 x 1000 IRPEF stanziato dai cittadini italiani in gestione diretta da parte dello Stato per l’anno 2019, e cofinanziato con fondi della Regione Marche (L.R. n.9/2002 e s.m.i.).

Annunciato ufficialmente nel luglio 2022, il progetto RIIBO è stato avviato dalla principale ONG Tamat e implementato dall’Associazione Manegdzanga (AM), partner locale di Tamat.

Si trattava di uno sviluppo di 1/2 ettaro dedicato all’allevamento di pollame, che funge da centro di formazione e scambio per le 40 famiglie beneficiarie.

L’obiettivo del progetto era quello di sostenere la popolazione più svantaggiata del Burkina Faso nel raggiungimento dell’autosufficienza alimentare e la nutrizione generale e in particolare contribuire alla sicurezza alimentare e la nutrizione della popolazione burkinabè dell’area della provincia di Oubritenga, più precisamente nel comune rurale di Loumbila, aumentando qualitativamente e quantitativamente la produzione avicola locale.

Gli obiettivi del progetto RIIBO erano: Migliorare l’accesso ai prodotti agroalimentari, in particolare alle proteine ​​animali per la comunità locale del comune rurale di Loumbila compresi i bambini delle scuole primarie e sostenere l’autosufficienza alimentare.

Dopo un anno di realizzazione delle attività, i partecipanti al progetto hanno deciso di fare il punto, per valutare i risultati del progetto e fare delle proiezioni.

La cerimonia si è svolta presso la sede del Centro a Nomgana, nel Comune di Loumbila, ed è stato posto sotto il patrocinio del Dott. Amadou DICKO, ministro delegato presso il ministro dell’Agricoltura, incaricato delle risorse animali e ittiche, e la sponsorizzazione del sig. Seiba COMPAORE, prefetto, presidente della delegazione speciale del comune di Loumbila.

Le popolazioni di Nomgana, i beneficiari, gli studenti, i partner, le autorità amministrative, consuetudine e le suore non hanno mercanteggiato sulla loro presenza a questa cerimonia.

Tra gli ospiti, il dottor Henri Kaboré, Incaricato di missione presso il Ministero dell’Agricoltura, dell’Allevamento, delle Risorse Animali e della Pesca, in rappresentanza del dottor Amadou Dicko, Ministro delegato del Ministero dell’Agricoltura, delle Risorse Animali e della Pesca con delega alle risorse animali.

Il rappresentante del capo di Nomgana, Ouédraogo Moumouni ha dato il benvenuto a tutti gli ospiti a Nomgana; ha elargito benedizioni agli organizzatori per una totale riuscita dell’attività.

Per quanto riguarda il presidente Kassoum Ilboudo dell’Associazione Manegdbzanga (AM), partner di Tamat nel progetto, ha accolto con piacere la presenza delle autorità amministrative, autorità consuetudinarie e religiose nonché tutti i soci, venuti a sostenere l’iniziativa. Ha elogiato l’ONG Tamat per la fiducia riposta in AM nell’attuazione del progetto. Prima di presentare AM agli ospiti, il presidente ha descritto le azioni contributive della sua struttura nella realizzazione del progetto. La responsabile del progetto, Sig.ra Fabiola Bedini, anche rappresentante nazionale di Tamat in Burkina Faso, ha ringraziato la presenza degli ospiti e dei partner a questa cerimonia. Prova della vitalità delle relazioni tra Tamat ei suoi partner. La signora Bedini ha stabilito il quadro per la collaborazione tra Tamat e AM. Ha elogiato l’impegno dei beneficiari nel progetto.

Pur esortandoli a essere più coraggiosi nelle loro attività di allevamento di pollame, ha lanciato un appello a Moré affinché i figli e le figlie di Nomgana si uniscano, per la coesione sociale e per vivere insieme per lo sviluppo del comune di Loumbila. Dopo la responsabile del progetto, il coordinatore locale Mohammed Louré ha fatto una presentazione dettagliata, fornendo cifre sulla produzione di pollame prima di delineare gli obiettivi del progetto..

Dalle attività svolte in loco a quelle fuori sede a favore delle 40 famiglie beneficiarie. Secondo il coordinatore, non tutto è stato roseo durante lo svolgimento delle attività.

Sono state registrate mortalità nei pollai e i beneficiari sono stati sensibilizzati sulla necessità di mantenere l’habitat delle galline con un’assistenza quotidiana. Il progetto ha raggiunto 712 persone.

I rappresentanti dei beneficiari hanno elogiato Tamat per aver teso loro una mano attraverso questo progetto. Si aspettano di trarne grandi benefici. Il rappresentante dei direttori scolastici, il signor Nikièma, ha elogiato l’allestimento della mensa scolastica per 4 scuole elementari di Loumbila, per un totale di 460 alunni che, per la prima volta nel Comune di Loumbila, hanno mangiato uova e carne di pollo a scuola. A suo avviso, questa lodevole iniziativa ha contribuito a mantenere gli alunni a scuola per le attività didattiche, con un assenteismo quasi nullo quest’anno. Perché uno stomaco vuoto non ha orecchie. Ha auspicato che l’iniziativa venga estesa ad altre scuole.

Prendendo la parola, Seiba Compaoré, prefetto e presidente della delegazione speciale di Loumbila, ha ringraziato i partecipanti al progetto per aver scelto lui come patrono della cerimonia. Dopo aver illustrato gli obiettivi del progetto, ha espresso la sua soddisfazione per i risultati delle varie attività svolte sul campo. Ha esortato i suoi fedeli a impegnarsi maggiormente per raggiungere l’autosufficienza alimentare migliorando le loro condizioni di vita.

Infine, il Dr. Henri Kaboré, capo missione, ha parlato a nome del Dr. Amadou Dicko, Ministro delegato del Ministro dell’Agricoltura, delle Risorse Animali e della Pesca, responsabile delle risorse animali, impossibilitato a partecipare a causa del cinquantesimo anniversario della CILSS, che si teneva lo stesso giorno. Nel suo discorso, il rappresentante del Ministro ha lodato l’iniziativa di Tamat e del suo partner, l’Associazione Manegdbzanga. Ha sottolineato che tali iniziative contribuiscono al raggiungimento dell’autosufficienza alimentare, che è uno dei leitmotiv del governo del Burkina Faso. Ricordando gli obiettivi del progetto, il dottor Kaboré ha invitato i beneficiari a unirsi al progetto per raggiungere l’autosufficienza alimentare e migliorare le loro condizioni di vita per lo sviluppo del comune di Loumbila.

Il momento clou della cerimonia di presentazione dei risultati del progetto Riibo è stata la firma di un accordo di partenariato tra l’ONG Tamat e il Comune di Loumbila.

Tamat e il Comune di Loumbila sono partner dal 2018. A margine di questa cerimonia, i due partner hanno rinnovato la loro collaborazione firmando un protocollo di partenariato.

La cerimonia è stata scandita dagli spettacoli teatrali dell’Associazione l’Afrique Conte, in cui Tipoko Zongo si è fatto portavoce degli alberi e della natura in uno spettacolo intitolato “les deux mondes” (i due mondi). I bambini hanno presentato messaggi per la salvaguardia dell’ambiente.

Dopo una visita guidata del sito, molto apprezzata dagli ospiti, è stata scattata una foto di famiglia per i posteri. La cerimonia si è conclusa con un pranzo comunitario.

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi