Home > news > Burkina Faso, Progetto LAPIN: sono nati i primi conigli

A Tanlargho l’atmosfera è davvero positiva ed entusiasmante. I beneficiari hanno finito la formazione; è stato distribuito il kit dell’allevatore, comprendente una gabbia e due conigli.

Ma la notizia è che a cinque mesi dall’inizio delle attività stanno arrivando i primi risultati concreti: sono nati i primi conigli che stanno crescendo davvero bene. Nei prossimi giorni sono attesi nuovi “arrivi”.

Il progetto è LAPIN, “Sviluppo della filiera cunicola e dell’agro-ecologia familiare: iniziative di lotta contro l’insicurezza alimentare e l’esodo rurale in Burkina Faso”,  progetto finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei ministri del governo italiano con il fondo dell’otto per mille dell’IRPEF devoluto dai cittadini alla diretta gestione statale per l’anno 2018, coordinato da Tamat in partenariato con l’associazione Micro Start/Action women for Development e l’associazione Manegdbzanga.  

Piero Sunzini, Direttore Generale di Tamat, che proprio in questi giorni si trova in Burkina Faso in missione, ha visitato il sito di allevamento dei conigli e le varie famiglie beneficiarie e, incontrando anche il Presidente dell’Associazione Manegdzanga, partner locale di progetto, ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti per l’andamento del progetto. Andiamo avanti, questa è la strada giusta per continuare a creare nuove opportunità e migliorare la sicurezza alimentare”.

Il Direttore Generale di Tamat Piero Sunzini con il Presidente dell’Associazione Manegdzanga
I primi conigli
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi