Home > news > Mali, progetto SEmInA, partita la formazione agricola: il racconto di Tamat

MALI – Il progetto è “SEmInA – Superare l’Emergenza Incentivando l’Agricoltura” (AID 12071 – Mali/Burkina Faso) finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, Sede di Dakare coordinato da Tamat in ATS con Mani Tese in Burkina Faso e con i partner locali Le Tonus (Mali)  e Ocades Caritas (Burkina Faso).

Nei giorni scorsi sono iniziate nel villaggio di Nioron Wéré, Foni e Soana le attività di formazione agricola teorico-pratica sulla tecnica agro-ecologica della butte sandwich.

Gabriele Pinca, capoprogetto di Tamat, racconta: “La formazione coinvolgerà novecento beneficiari. I più vulnerabili, individuati sulla base dei criteri di progetto (donne in condizione di capo famiglia, individui senza terra e/o con basso reddito, capi famiglia con a carico membri diversamente abili etc…) in un numero di quattrocentocinquanta riceveranno anche un supporto di aiuto materiale nella forma di un kit di attrezzi agricoli e sementi. I restanti beneficiari potranno applicare le tecniche di agroecologia acquisite durante la formazione nelle terre di loro proprietà al fine di aumentare le rese delle produzioni agricole”.

Nelle foto la realizzazione presso il villaggio di Noiron Wéré di un esempio pratico di butte sandwich durante la fase di riempimento con materiale organico.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi