Home > news > “Bara Ni Yiriwa – Lavoro e sviluppo in Mali”: si è insediato il Comitato di Pilotaggio

KATI (Mali) – Un minuto di silenzio a Kati (Mali) per l’attentato in Congo durante l’insediamento del Comitato di Pilotaggio del Progetto Bara Ni Yiriwa – Lavoro e sviluppo in Mali

Questa mattina presso la sala riunioni della ONG Le Tonus, a Kati – Regione di Kpoulikoro in Mali, si è formalmente insediato il Comitato di pilotaggio del progetto Bara Ni Yiriwa – Lavoro e sviluppo in Mali (CUP F76J20000110008 – MININT_RELINT2019), finanziato dal Ministero dell’Interno italiano con l’obiettivo di creare opportunità occupazionali per i giovani della Regione a forte rischio migrazione.

Il Presidente del CdA di Le Tonus, Gaoussou DRABO – già Ministro della Comunicazione e Ambasciatore del Mali in Italia- ha ricordato come questo progetto rappresenti la prosecuzione di AwartMali, finanziato dall’UE e concluso nel febbraio 2020 finalizzato ad una campagna di sensibilizzazione dei giovani maliani della Regione nei confronti dei rischi della migrazione.

Il Prefetto del Cercle di Kati, Harouna DIARRA, ha evidenziato come il progetto offra opportunità di lavoro e sviluppo in due settori chiave del comprensorio: agricoltura ed artigianato. Ha esortato le autorità locali del Comune urbano di Kati e dei Comuni rurali di Yelekebougou e Kambila, membri permanenti del Comitato di Pilotaggio (CP) di dare il massimo appoggio per la riuscita del progetto.

Infine, il DG di Tamat Piero Sunzini, ha ricordato che la collaborazione con Le Tonus dura ormai da più di 10 anni e che questo progetto è l’occasione per rafforzare la presenza in Mali di Tamat in uno spirito di partenariato tra OSC ed istituzione pubbliche. A tal riguardo ha ricordato la recente visita a Bamako della viceministra della cooperazione internazionale, Emanuela Del Re, che ha ufficializzato l’apertura dell’Ambasciata d’Italia in Mali. Ha chiuso il suo intervento ricordando il barbaro assassinio dell’Ambasciatore Attanasio, del carabiniere Vittorio Iacovacci e dell’autista Mustapha Milambo. Il prefetto ha chiesto a tutti i presenti un minuto di silenzio in memoria dei morti nell’attentato.

I lavori sono quindi iniziati con la presentazione, da parte di Denisa SAVULESCU, capo progetto di Tamat, e Amadou SIDIBE, coordinatore di Le Tonus, degli obiettivi del progetto, delle attività e del timing di progetto. In seno al CP Si è aperta un’ampia e partecipata discussione sui punti caratterizzanti il progetto. Tra i presenti hanno preso la parola i sindaci dei Comuni sopra elencati, M Antoine Sagara – della Caritas Mali, M Mamadou L. Bane – dell’Alto Consiglio dei Maliani all’Estero.

ALCUNI MOMENTI DELL’INCONTRO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi